Da anni tengo corsi di crescita personale e benessere fisico e mentale, eppure, ancora mi meraviglio della rapidità con cui le persone dimenticano i momenti lieti dando invece risalto ai momenti di difficoltà. E quindi, come ricordare i momenti di gioia che dimentichiamo?

A volte i rimedi possono essere semplici.

E proprio a causa della loro semplicità, pochi li attuano.

Io e la mia famiglia, abbiamo deciso di preparare un barattolo, che si trova su un ripiano raggiungibile anche dai miei 2 figli.

Nel barattolo abbiamo inserito dei bigliettini sui quali scriviamo i momenti belli che viviamo.

Mi rendo conto che in parte ha un presupposto negativo: se i momenti lieti sono quelli scritti sui bigliettini e riposti nel barattolo, allora ogni altro momento non è lieto.

Ma è la mente distorta a formulare questo pensiero, quella che fa ipotizzare sempre il peggio, quella che scoraggia il cambiamento, quella che evidenzia o ipotizza difetti e difficoltà.

La mente sana invece, quella collegata al cuore e alle gioiose emozioni, sa che il barattolo è solo uno strumento, per fissare, far tornare a galla e ricordare i momenti di gioia.

La notte di Capodanno, lo abbiamo aperto, tutti insieme riuniti attorno al tavolo.

Alcune candele ad illuminare l’ambiente ed una musica di sottofondo.

Abbiamo sparso i biglietti sulla tavola e a turno se ne raccoglieva uno pescando a caso dal mucchio per poi leggerlo a voce alta.

La data, le parole scritte ed il nome con cui era firmato il biglietto.

Poi, colui che lo aveva scritto, lo raccontava brevemente, raccontava perché lo aveva voluto inserire tra i momenti speciali, cosa aveva vissuto, quali emozioni.

E stato stupendo vedere che sul viso di tutti, in particolare di chi ricordava l’episodio ma anche in chi lo ascoltava, le espressioni di gioia, felicità o stupore, tornavano vivide come se lo stessimo rivivendo una seconda volta.

Se qualcuno ha difficoltà a divincolarsi dalla malinconia, può leggerli proprio nel momento di sconforto, quando sembra che tutta la vita abbia sfumature tenebrose.

Nei momenti critici, ogni cosa lieta si cela sotto una coltre di negatività, che avvolge e soffoca.

Insomma, ecco il mio consiglio su come ricordare i momenti di gioia che dimentichiamo.

Ma proprio come le nubi possono momentaneamente nascondere il sole, magari occorre guardare delle fotografie per ricordarsi che c’è stato e che presto tornerà il bel tempo.

Terminata la lettura ho scritto un nuovo bigliettino e l’ho messo nel barattolo: “31/12/2014 Capodanno: abbiamo letto i bigliettini dei momenti speciali”