Oggi parliamo delle dinamiche che portano alle discussioni o incomprensioni tra partner, ed in particolare: perché lui reagisce in quel modo imprevisto?

Perché nonostante i tuoi tentativi di dialogo lui pare spazientirsi? Perché nonostante tu stia cercando di essergli d’aiuto lui si mostra infastidito?

Ovviamente mi sto riferendo a eccessive ed inaspettate reazioni verbali, parole inopportune che vengono utilizzate come risposta, toni che si alzano, ambiente che si surriscalda, e non mi riferisco a reazioni di violenza fisica.

Per queste non ci sono scusanti e non c’è nulla che meriti una spiegazione.

Perché lui ha quella inaspettata ed eccessiva reazione?

Devi sapere che al centro del suo ”pannello di controllo” ci sono due spie luminose, una verde, la quale segnala che è tutto ok, ed una rossa che si accende quando il suo ruolo o la sua identità vengono messi in pericolo.

Quale ruolo?

Lui è, o crede di essere, quello che non può sbagliare, perché se sbaglia è attaccabile, se sbaglia dimostra di avere punti deboli e quindi, non si sente più un uomo vero, non sente più di avere la forza, non sente più di avere la prontezza nei momenti di pericolo e difficoltà.

Nel profondo della sua mente c’è la convinzione, consapevole o meno, che se perde in prestigio, in affermazione, in solidità, non sarà più utile e quindi desiderabile; la conseguenza è non avere più uno scopo e quindi non essere più nulla.

E poi gli uomini sostengono che sia il pensiero femminile ad essere complesso.

Perché lui reagisce in quel modo imprevisto?

Ecco che ogni volta che la spia rossa si accende, Lui sente il bisogno irrefrenabile di attivarsi con urgenza, e come lo fa? Difendendosi.

In quale modo? Contrattaccando oppure fuggendo rifiutandosi a qualunque confronto.

Vuoi un esempio? Mettiamo il caso che Lui rientri dal lavoro con un’ora di ritardo, e Lei lo accolga dicendo: “Un’ora di ritardo, ero preoccupata”. 

A tuo avviso quale risposta darà Lui nel caso interpreti questa frase come una accusa per il suo ritardo?

Potrebbe rispondere difendendosi contro-attaccando: in verità Lei non ha attaccato nessuno ma Lui percepisce questo e potrebbe rispondere alzando il tono mostrando tutto il proprio disappunto “Perché a te non capita mai di fare tardi? Con tutte le volte che ti aspetto io!” 

Oppure potrebbe prodigarsi nello spiegare i motivi del ritardo. La ricerca dell’alibi più o meno suonerà così: “Stavo per uscire ma all’ultimo il mio collega mi ha passato una pratica che non potevo rimandare e poi mi sono trovato imbottigliato nel traffico”…

Peccato che Lei non abbia accusato nessuno e tanto meno chiesto giustificazioni, o almeno non nell’immediato.

La sua frase era “Un’ora di ritardo, ero preoccupata” manifestando quindi un proprio disagio emozionale, dichiarando un bisogno di conforto rispetto al suo Essere Preoccupata.

Perché lui reagisce in quel modo imprevisto? Lui non l’ha ascoltata.

Gli si è accesa la spia rossa ed ha pensato esclusivamente a sé.

Ti rendi conto di quante sfumature creano incomprensioni quotidianamente?

Quindi per evitare che Lui abbia reazioni di attacco o difesa, occorre esprimersi evitando di farlo sentire minacciato. Occorre mantenere accesa la sua spia verde.

Se stai pensando: “Ma perché sempre e solo noi donne dovremmo prodigarci stando attente a cosa diciamo e come parliamo!?!?” sappi che non è così. Anche gli uomini hanno la possibilità di mettere in atto numerosi accorgimenti tenendo conto della tendenza di pensiero femminile.

Uomini e donne sono differenti e per andare d’accordo è necessario considerare e rispettare le differenze reciproche.



Fabio Salomoni




Sei una donna e vuoi approfondire
le tematiche di Fabio Salomoni?
Fai richiesta di iscrizione al gruppo chiuso


Facebook - Fabio Salomoni - Clicca qui!