Ma quanto sono insopportabili i bambini che fanno i capricci?

La verità è che la cosa che più ci infastidisce è che non li capiamo. L’unica cosa che facciamo è immaginare delle ipotesi e proviamo a dare delle spiegazioni:

  • sono stanchi
  • hanno fame
  • vogliono fare un dispetto
  • etc.

Ma i bambini che fanno i capricci sono semplicemente in una modalità per dichiarare un disagio.

Possiamo discutere sul fatto che la modalità sia fastidiosa, irritante, a volte addirittura imbarazzante quando la utilizzano in pubblico, ma dobbiamo tener presente che c’è sempre un valido motivo.

C’è qualcosa che stanno cercando di comunicare i bambini che fanno i capricci.

Se piangono, stanno esprimendo un dolore interiore, e preoccuparsi che smettano di piangere o che soffino il naso, non lenirà la sofferenza interiore che, anzi, resterà inascoltata e li porterà a strillare ancora di più.

Di solito, i bambini che fanno i capricci, vengono sgridati per il comportamento improprio; quindi loro strillano perché venga ascoltato il loro disagio, ed in cambio ricevono un rifiuto alla richiesta di ascolto.

I genitori, infastiditi dal capriccio, stanno agendo per un proprio vantaggio a discapito delle esigenze dei figli.

Non diamo disapprovazione e sgridate, piuttosto offriamo accoglienza e amore per ciò che stanno provando.

Attenzione: non sto dicendo di incoraggiare i capricci.

Sto dicendo di occuparsi di ciò che stanno provando i bambini che fanno i capricci.

Quindi se tuo figlio, uscendo dal supermercato, inizia a piangere perché pretende che tu gli acquisti le patatine, se non è tua intenzione comprarle, digli chiaramente che non le prenderai, e contemporaneamente esprimi tutto il tuo dispiacere per la frustrazione che tuo figlio sta provando per il desiderio rimasto inappagato.

Comprendi la sua sofferenza, la sua frustrazione, la sua necessità.

Non importa se glielo hai già detto mille volte, se glielo hai già spiegato fino allo sfinimento, perché hai solo sprecato il tuo tempo.

I bambini non apprendono per razionalità: questa è una modalità da adulti.

I bambini apprendono secondo 3 modalità:

  • giocando
  • imitando
  • sperimentando

Desiderate che i vostri figli siano più sereni e felici? Siate voi genitori sereni e felici.

Ascoltateli.
Accoglieteli.
Non occupatevi del capriccio, ma accogliete il bambino.

Vi stanno semplicemente parlando in una lingua a voi sconosciuta.

Se Dario Fo parlando in grammelot ha vinto un Premio Nobel, perché mai tuo figlio dovrebbe essere un tiranno o un vandalo?

Non lo è, vai oltre il suo linguaggio, per comprendere cosa lo turba.



Fabio Salomoni




Sei una donna e vuoi approfondire
le tematiche di Fabio Salomoni?
Fai richiesta di iscrizione al gruppo chiuso


Facebook - Fabio Salomoni - Clicca qui!