Cosa posso fare per migliorare i rapporti? Un genitore vorrebbe che la propria figlia smettesse di essere ingestibile e sfidante, un partner vorrebbe che si smettesse di urlare per ogni argomento, una mamma vorrebbe che il figlio riuscisse a dedicare più tempo ai compiti, una moglie vorrebbe che il marito le fosse di maggior supporto in casa.

Sono tutte richieste lecite e comprensibili, perché tutti abbiamo una visione di come dovrebbero essere le cose, e quando la realtà si scosta da questa nostra ipotesi, siamo insoddisfatti.

Ecco quindi che tutti vorrebbero sapere come cambiare le cose. Come migliorarle.

Quando, durante i corsi o nelle sessioni private, mi chiedono “Cosa posso fare per migliorare i rapporti?” e io chiedo loro “Cosa sei disposto a fare perché le cose migliorino?” mi rispondono sempre “tutto!”. Mentono.

Mentono perché la maggior parte sono disposti solo a voler che la figlia, la partner, il figlio, il marito, cambino.

“Loro devono cambiare per soddisfare il mio bisogno di mondo diverso”: ecco la verità nella maggior parte dei casi.

Però, apparentemente, tutti credono di voler migliorare, di voler acquisire strumenti, di voler capire come agire diversamente. Beh, è un’ottima cosa.

Se vuoi migliorare il tuo rapporto con i tuoi figli, oppure con il tuo partner, dovrai iniziare ad agire diversamente.

Se fai ciò che stai facendo, avrai ciò che stai avendo.

Quindi occorre agire diversamente per ottenere situazioni diverse da quelle attuali.

Quindi negli oltre 300 video girati fino ad oggi, nei molti articoli, durante i corsi, ecco che spiego cosa iniziare a fare, cosa cambiare rispetto al comportamento attuale.

Però quando si tratta di acquisire ed attuare un nuovo atteggiamento o un diverso modo di agire, ecco che la maggior parte delle persone alzano gli occhi al cielo e pronunciano le solite tre frasi frasi:

  • “Eh, ma è difficile!”
  • “Ma io sono fatto così!”
  • “Beh, ma io faccio più o meno, praticamente così”

Le hai mai sentite?

Perché vengono dette?

Perché la sensazione che hai, è che, cambiare le tue abitudini, ti costerà una enorme fatica.

È più facile viaggiare con il pilota automatico.

“Faccio più o meno, praticamente così” significa che stai facendo diversamente.

Quando mia mamma, notoriamente una pessima cuoca, dice “ho più o meno, praticamente seguito la ricetta” significa che non si è attenuta agli ingredienti o alle dosi, quindi non uscirà lo stesso.

Fosse brava, uscirebbe magari un piatto ancor più appetitoso, ma poiché non lo è, esce un guazzabuglio, però sostiene di aver “più o meno, praticamente fatto come la ricetta”.

Ma se vuoi ottenere dei risultati, in qualunque settore della tua vita e non solo all’interno del nucleo familiare, è un po’ come se fossi a pilotare il tuo aereo: Fissi l’obiettivo, Sydney. Decolli e imposti il pilota automatico.

Ma cosa fai se ti accorgi che ti sta conducendo in un’altra direzione?

Hai due possibilità, o prendi in mano i comandi, oppure lasci che ti conduca dove capita, magari contro le montagne.

Coloro che non agiscono per cambiare ciò che non sta funzionando è come se si schiantassero pensando  alla fatica che costerebbe loro togliere il pilota automatico e prendere in mano la cloche.

Quel pilota automatico, nella vita di ogni giorno, si traduce nella frase ”sono fatto così”.

E’ la resa di fronte all’inevitabile fato e poiché è a causa del fato, non si agisce perché è l’inevitabile destino.

Ti propongo questa metafora.

Immagina di essere ad un safari fotografico nella savana.
La guida, che è il massimo esperto del luogo, ti dice che, caso mai dovessi incontrare un leone, non dovrai assolutamente guardarlo fisso negli occhi e dovrai restare immobile.

Ti avvisa che il leone ti annuserà, ma il tuo atteggiamento, il non guardarlo, non ti renderà una preda appetibile.

Sfortuna vuole che dopo un’ora, ti trovi a 5 metri di distanza, il leone più grande e rapido della savana.

Cosa fai?

L’istinto sarebbe di girarsi e scappare con tutta la forza che hai in corpo.

Il tuo “Sono fatto così” ti farebbe divorare, perché te lo assicuro, per quanto tu possa essere veloce, ti raggiungerebbe.

Se vuoi vivere, dovrai fare ciò che esce dal tuo pilota automatico.

Con il tempo, il nuovo comportamento diventerà una tua nuova abitudine.

Basta quindi dire “sono fatta così” o “è difficile” e se vuoi comprendere come uscire dai loop negativi, non utili, scopri cosa puoi fare diversamente e poi agisci.

Già oltre 2500 donne sono entrate a far parte del mio gruppo gratuito facebook che ho aperto da oltre un anno e dove puoi trovare centinaia di video e molti consigli.

Cosa posso fare per migliorare i rapporti?
Prendi in mano i comandi e abbandona gli alibi.



Fabio Salomoni




Sei una donna e vuoi approfondire
le tematiche di Fabio Salomoni?
Fai richiesta di iscrizione al gruppo chiuso


Facebook - Fabio Salomoni - Clicca qui!