Oggi ti parlo di crisi famigliare, crisi di varia tipologia con il partner e con i figli.

Ti sei mai chiesto cos’è questa crisi? A cosa è dovuta?

Quando lo chiedo durante i corsi, mi rispondono che è iniziata con i mutui negli USA, oppure che è stato l’introduzione dell’Euro, o ancora che è una montatura orchestrata per arricchire i già ricchi, o altre storie e risposte di complotti vari.

Ma cos’è realmente la crisi?

Ora ti dico il mio punto di vista: negli ultimi 50 anni ci sono stati più cambiamenti che nei 5000 anni precedenti.

L’essere umano, oggi, fa fatica ad essere al passo con questi cambiamenti repentini, non riesce ad essere flessibile con la necessaria rapidità.

Darwin diceva che la specie migliore non è la più forte o la più intelligente, ma quella che sa meglio adattarsi.

Ciò che è stato per secoli il nostro punto di forza, l’adattabilità, inizia a scricchiolare a causa della velocità delle trasformazioni.

Ogni tanto in TV vedo chi protesta perché chiudono la fabbrica.

Lo capisco ma… “Ero alla Kodak e facevo pellicole” li capisco ma ora c’è il digitale, “Ero alla Tom Tom” li capisco però ora c’è lo smartphone con Google che ti dice anche se c’è traffico ed è sempre aggiornato.

Ci sono mille di questi esempi. La vera difficoltà è stare al passo con i tempi.

Nel campo del lavoro, l’errore è quello di restare fermi a crogiolarsi nel successo di un prodotto, non riuscendo a vedere che oggi sei in auge e domani sei fuori moda.

Ecco quindi cos’è la crisi secondo me: l’incapacità dell’Essere Umano ad adattarsi ai cambiamenti che avvengono attorno a lui, ed oggi questa capacità è messa a dura prova per la repentinità dei cambiamenti.

Ma io non mi occupo di Business, mi occupo di famiglia.

La crisi famigliare è differente?

No, affatto.

Il rapporto da uomini e donne è cambiato, i bisogni sono cambiati, il rapporto tra genitori e figli è cambiato, le esigenze dei ragazzi sono cambiate, le necessità dei genitori sono diverse.

E come ci si è adeguati a questi uragani sociali?

Smetti di dire che c’è crisi e trova alternative.

Adeguati a ciò che la vita ti propone

È la sola via d’uscita.

Perché dico continuamente alle persone di apprendere nuovi strumenti? Perché se si accorgono che ciò che stanno facendo non funziona, è necessario agire diversamente.

Disse Christiane Singer: 
La crisi serve come una sorta di ariete per abbattere le porte della fortezza in cui ci troviamo murati”. 

das

La crisi famigliare avviene perché non si sa come cambiare.

Tutti capiscono che occorre introdurre qualcosa di diverso, ma la maggior parte si ferma di fronte al muro di cosa fare realmente e quotidianamente perché le cose cambino.

Di fronte a qualunque difficoltà, con i figli o con il partner, si hanno solo 2 possibilità:

  • cercare una soluzione
  • lamentarsi, e non modificare nulla

Chi si lamenta, 
resta invischiato nel problema
non lo supera, 
non lo risolve.

Tutti coloro che stanno affrontando un momento difficile, affermano di averle già provate tutte.

Hanno ragione.

Hanno già provato tutto ciò che è in loro potere con gli strumenti che hanno.

Questo non significa che non ci siano altre possibilità.

Ci sono ma per attuarle, devi acquisire nuove conoscenze e competenze.

Mi sono sempre ripetuto una frase: “se qualcuno ci riesce, perché non dovrei riuscirci anch’io?”

Probabilmente l’hai già sentita o letta da qualche parte.
Mi sono accorto che per quanto bella, è solo uno slogan se non la prosegui con la frase: “Ok. Devo scoprire come posso farlo anch’io”.

E la ricerca non termina sino a che non ho trovato la soluzione.
Tu con quale atteggiamento stai affrontando le situazioni che si sono presentate in famiglia?



Fabio Salomoni




Sei una donna e vuoi approfondire
le tematiche di Fabio Salomoni?
Fai richiesta di iscrizione al gruppo chiuso


Facebook - Fabio Salomoni - Clicca qui!